DESCRIZIONE TOUR

Il tour parte con raduno del gruppo da Piazza Pascoli con una coinvolgente introduzione storico/architettonica e antropologica dei Sassi con lo sfondo del meraviglioso affaccio sul Sasso Caveoso; Il tour prosegue attraversando il centro storico che costituisce il “piano” della città rinascimentale/barocca durante il quale si possono ammirare varie Chiese: Purgatorio, San Francesco, Piazza del Sedile sino a raggiungere “La Civita” dominata dall’imponente Cattedrale in stile tardo romanico che domina e sovrasta le conche dei Sassi. Da questo punto, attraversando Piazza Duomo, si imbocca Via Muro set cinematografica della “Via Crucis” del film “The Passion” di Mel Gibson e in un continuo susseguirsi di rampe e scale che costituiscono i tetti delle grotte sottostanti l’ampio campo visivo permette allo sguardo di spaziare e regalare agli occhi e al cuore panoramiche mozzafiato sul Sasso Caveoso e il Rione “alle Malve o “Casalnuovo”, l’altopiano Murgico e l’imponente frattura carsica che costituisce il canyon della Gravina di Matera. Arrivati sul fondo di Via Bruno Buozzi il tour prosegue con la visita presso una casa-grotta tipicamente arredata, che permetterà di avere la percezione della “dolente umanità” di questo mondo contadino e di comprendere come in essa si viveva in coabitazione con gli animali sino alla fine degli anni cinquanta. Successivamente si prosegue per la visita alle due Chiese rupestri, site sulla “Rupe dell’Idris” e dalla quale si potrà godere di un’altra suggestiva panoramica dei Sassi, S.Maria de Idris e San Giovanni in Monterrone, quest’ultima completamente scavata nella roccia e scrigno del monachesimo italo-greco con preziose testimonianze iconografiche dei sec. X-XIII. Dopo la Visita delle Chiese rupestri sarà possibile visitare una bottega-laboratorio artigianale di ceramica e cartapesta dove saranno illustrati gli oggetti tipici della tradizione e cultura popolare materana dalla diretta voce dell’artigiano. Infine, dopo aver viaggiato nel tempo e nello spazio dal paleolitico ai nostri giorni, il tour si conclude con una piccola degustazione di prodotti tipici in un ambiente appositamente ricreato.

FOTO

RECENSISCI